Uccise con tallio, assolto per infermità

Mattia Del Zotto, il 28enne di Nova Milanese (Monza) che nell'estate del 2017 ha avvelenato con solfato di tallio nove membri della sua famiglia, uccidendone tre, è stato assolto dal Gip del Tribunale di Monza Patrizia Gallucci perché ritenuto totalmente incapace di intendere e volere al momento dei fatti. Sarà rinchiuso in una struttura psichiatrica per dieci anni.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Val Brembilla

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...